– AGGIORNAMENTO –
Percorso Tappa Sestri Levante

Presentato il nuovo tracciato di gara per la prima prova del circuito e-Enduro Specialized di Sestri Levante

Tutto è pronto a Sestri Levante per l’esordio del circuito e-Enduro Specialized, il primo esclusivamente dedicato alle e-bike.
Rispetto al tracciato di gara disegnato questo inverno, gli organizzatori hanno apportato alcune modifiche significative, sostanzialmente per renderlo più scorrevole, divertente e un po’ meno difficile dal punto di vista tecnico, visto anche i feedback ricevuti in queste ultime settimane.
Nello specifico, si ripeterà per due volte la Ps1, che sarà la mitica S. Anna, già teatro anche del Campionato Italiano Enduro nel 2015, mentre è stata accorciata la Ps2, denominata Capenardo, togliendo così il complicato e difficile pezzo finale.
La scelta, ponderata con molta attenzione dagli esperti organizzatori di PUNTOSPORT TEAM in stretta collaborazione con Franco Monchiero, nasce dalla volontà di rendere questa prima gara abbordabile anche ai tanti neofiti che si stanno avvicinando al mondo delle competizioni enduro proprio grazie all’e-bike.
Ci sarà comunque da divertirsi, sia per i bikers più esperti sia per quelli che magari lo diventeranno anche grazie a questa nuova elettrizzante esperienza.
Quella di Sestri Levante, una delle località liguri più amate e frequentate dagli appassionati di enduro e in genere di mountainbike, è una manifestazione che si prevede, come al solito, molto bella, sia dal punto di vista tecnico sia paesaggistico. Ma non sarà una gara troppo difficile, perché è stata pensata e disegnata appositamente proprio per questa nuova disciplina che, tra i propri obiettivi, si pone anche quello di avvicinare più gente possibile alla pratica della vera mountainbike, anche se con pedalata assistita.
Il programma di gara per Domenica 2 aprile prevede, quindi, 4 prove speciali per un totale di 38 km e 1.350 metri di dislivello compresi i trasferimenti.

Nel dettaglio, dopo lo start dal lungomare di Viale delle Rimembranze, praticamente nel centro del paese, si parte col primo trasferimento per la Ps.1 “S.Anna” che inizierà con un tratto tecnico in salita di circa 300 metri, preludio alternativo alla consueta inebriante picchiata verso il mare, col golfo del Tigullio davanti agli occhi e il classico terreno roccioso sotto le gomme. Si tratta di una Ps comunque impegnativa e che richiede attenzione, con tratti veloci e fisicamente impegnativi che si alternano a passaggi più tecnici, dove è molto meglio non farsi distrarre dal paesaggio. Del resto, le prove del sabato servono per conoscere il percorso ma anche per contemplare il panorama con la giusta calma!
Alla fine del tratto cronometrato di “S. Anna”, complessivamente di 2,9 Km, si inizia subito il secondo trasferimento, di 11 chilometri, affrontando un’ascesa con un dislivello di circa 600 metri verso l’inizio dell’inedita e spettacolare P.S. denominata “Capenardo”.
Anche questo secondo tratto cronometrato inizia con una salita di circa 1 km, dove fondamentale sarà saper sfruttare al meglio il potenziale della propria e-bike almeno fino alla Vetta del Monte Capernardo, ma anche oltre, lungo il sentiero di crinale molto pedalabile che precede l’inizio della discesa vera e propria. Un sentiero impegnativo ma divertente nel tipico sottobosco ligure, su terreno tecnico e guidato, con fondo duro, roccioso e compatto. Come dicevamo all’inizio, il fine speciale è stato anticipato nel bosco prima della salita dei “Cacciatori” evitando così la parte finale ritenuta troppo tecnica e veramente insidiosa in caso di fondo bagnato.
Una volta tornati in riva al mare per il controllo orario (C.O) nel centro di Sestri, ci sarà la possibilità per tutti di ricaricare la propria batteria (30 minuti) tramite Octopus, l’ innovativa stazione di ricarica e-bike realizzata apposta per il circuito e-Enduro, prima dell’ultimo trasferimento per la Ps3.
Si ripeterà quindi il S.Anna, ma rifocillati nel corpo e nella testa, con rinnovata energia nella batteria e anche maggiore esperienza. La sfida sarà per tutti almeno quella di battere il proprio tempo fatto registrare la mattina, nel corso del primo passaggio.
A seguire l’ultimo tratto cronometrato, la Ps 4, denominata “Penisola”, lunga solo 600 metri ma molto appagante. Si tratta dell’attesa e bella kermesse nel centro di Sestri, con il suggestivo passaggio nella Baia del Silenzio, dove certo non mancherà il tifo dei tanti turisti, degli amici e dei parenti al seguito, pronti a immortalare il gesto atletico e tecnico dei campioni più navigati così come degli esordienti. Con le e-bike, infatti, si pedalerà anche in salita, su per il centro storico e il confronto sarà ancora più spettacolare e incerto, proprio poco prima del traguardo finale in Piazza Matteotti e del meritato riposo sulla spiaggia!

Insomma, sarà una gara sì combattuta, probabilmente anche da atleti di un certo livello, ma anche una vera festa di iniziazione per molti e-bikers. E, proprio per venire incontro alle esigenze dei meno esperti, il giorno prima della gara, Sabato 1 Aprile, non solo sarà possibile provare liberamente il percorso di gara, sia con le e-bike sia con mountainbike tradizionali (saranno però vietate le risalite meccanizzate con furgoni e macchine), ma sarà presente anche lo staff della Gravity School che, proprio sul tracciato delle P.S., insegnerà, a chi ne sentisse la necessità, la tecnica giusta per affrontare la gara e i passaggi più difficili. Il modo sicuramente più proficuo e veloce per migliorarsi in tutta sicurezza.
Inoltre “Octopus” , capace di ricaricare 100 batterie in contemporanea, sarà a disposizione di tutti concorrenti anche il sabato, così, mentre ci si riposa in pausa pranzo, si potranno ricaricare gratuitamente le batteria per la ricognizione del pomeriggio.